Supply Chain Consulting & Supply Chain Management

EnSia a livello di produzione che a livello di distribuzione, le aziende non operano da sole, in modo indipendente dagli altri operatori di mercato, ma sono inserite in catene di fornitura, le supply chains. A causa della globalizzazione, questo dato di fatto acquista sempre più rilevanza. Per essere competitiva e adeguata al mercato, un’azienda deve essere in grado di rispondere in modo ottimale a una domanda: «A quali costi e in quale momento può essere acquistata la merce?».

Le catene di fornitura hanno ripercussioni dirette su tutti i fattori che vanno a toccare il cuore della vostra azienda: competitività, costi, ricavo e soddisfazione del cliente. Anche se ogni azienda deve confrontarsi con le stesse sfide (dal proprio sviluppo ai cambiamenti di mercato, dalla globalizzazione all’evoluzione dei mercati locali del lavoro, dall’aumento del prezzo del petrolio alle nuove tendenze come la Green Logistics), gli effetti di questi parametri sulla propria struttura di supply chain già esistente o realizzabile in maniera economica sono unici. Non esistono soluzioni standard che funzionano «premendo un pulsante».

Se la rotazione di magazzino diminuisce, i tempi di consegna non soddisfano i benchmark e i costi di trasporto aumentano, è il momento di effettuare un’analisi a fondo e un’ottimizzazione della strategia della catena di fornitura e della struttura. Si tratta di abbassare i costi di stoccaggio, di ottenere elevate capacità, di ridurre le giacenze e di realizzare un livello ottimale di trasparenza e flessibilità. E questo approccio si deve applicare alla struttura globale, alle singole sedi e a tutte le interfacce.

Quali sono i vantaggi di un magazzino centralizzato rispetto alle strutture decentrate? Quali costi di trasporto ne risultano? È possibile concentrare i trasporti senza pregiudicare la flessibilità? Quanti stadi di manipolazione posso ridurre nella gestione attuale? Sono alcune delle domande alle quali rispondiamo per voi. In più di 50 anni, Pierau Planung ha portato a termine con successo un gran numero di progetti con i più diversi compiti, prodotti, strutture ed esigenze della clientela nei settori della logistica e della supply chain. Per ciascuno di questi progetti, il fattore comune è stato individuare la connessione e tutti i parametri rilevanti e sviluppare soluzioni su misura per il cliente.

Panoramica dei nostri servizi:



  • Analisi della situazione attuale

    • Identificazione delle strutture e dei processi dell’attuale supply chain, delle interdipendenze, dei canali di comunicazione, dello scambio dati necessario e delle funzioni di controlling già esistenti
    • Definizione di un quadro di riferimento stabile (interfaccia nella supply chain, mezzi di trasporto esistenti, contratti esistenti con i fornitori, requisiti clienti, ecc.)
    • Determinazione e valutazione dei KPI
    • Analisi dei particolari requisiti dei beni prodotti / distribuiti
    • Definizione dei requisiti del mercato
    • Analisi dei processi stabiliti nel passato e forma di organizzazione, all’interno delle singole sedi e attravero la supply chain


  • Analisi, pianificazione e realizzazione degli obiettivi futuri

    • Definizione comune dell’integrazione verticale
    • Sviluppo di una stuttura di supply chain efficace e trasparente
    • Pianificazione dettagliata dei movimenti di trasporto, delle operazioni di magazzinaggio, delle ubicazioni e degli impianti
    • Ottimizzazione delle scorte e dell’assegnazione degli articoli nei luoghi di stoccaggio


  • Sostegno durante la decisione ”make or buy“
  • Pianificazione della sede
  • Coordinazione dei sistemi IT e delle interfaccia lungo l’intera filiera
  • Definizione delle specifiche logistiche per i fornitori e per gli operano nel campo della distribuzione pacchetti. Ottimizzazione delle interfaccia
  • Introduzione dei codici RFID o di mezzi alternativi di identificazione degli articoli
  • Creazione di sinergie tra la fornitura e la distribuzione


Obiettivi generali:



  • Riduzione dei movimenti di trasporto e dei processi di stoccaggio
  • Raggiungimento di un ideale equilibrio tra volume delle giacenze, tempi di reazione, capacità di consegna, sicurezza dell’approvvigionamento, cicli operativi e costi
  • Incremento della flessibilità logistica
  • Riduzione della parte amministrativa
  • Riduzione delle ridondanze